IMU E TASI - Anno 2019

Informativa generale sulle imposte IMU e TASI per l’anno 2019

Ritenendo di fare cosa utile ed opportuna per i contribuenti si comunicano le informazioni riguardanti l’IMU (imposta municipale unica) e la TASI (tributo sui servizi indivisibili) in vigore per l’anno 2018 e per legge applicabili ai soggetti passivi d’imposta (proprietari, usufruttuari, etc.);

Il Consiglio Comunale nell’ambito della propria autonomia impositiva, per l’anno 2017, ha approvato con proprie deliberazioni nn.11 e 13 del 15.03.2017 le seguenti aliquote per i tributi comunali:

1) IMU (imposta municipale unica) applicabile alle fattispecie immobiliari diverse dell’abitazione principale e sue pertinenze ad eccezione delle abitazioni di lusso/pregio (cat. A1, A8, A9) che rimangono ancora soggette al pagamento dell’imposta. Le aliquote confermate per l’anno 2017 sono:

  • per tutti i fabbricati e le aree edificabili 0,89%;
  • per l’abitazione principale di lusso(cat. A1, A8, A9) nonché per le relative pertinenze 0,45% con detrazione € 200,00;
  • per i “Fabbricati e locali per esercizi sportivi”, censiti nella categoria catastale D6, 0,76%;
  • per le abitazioni concesse in comodato a genitori/figli, fermo restando la richiesta del beneficio e il possesso dei requisiti di Legge, 0,89% sulla base imponibile ridotta al 50%;
  • per i terreni agricoli 0,00% in quanto esentati dalla Legge di stabilità 2016 (L. n. 208/2015);


Si confermano anche per il 2018 le riduzioni/esenzioni in vigore previste per Legge. Il Regolamento Comunale IMU all’articolo 9 ha assimilato alla prima casa l’abitazione non locata dell’anziano o del disabile residente in struttura di ricovero permanente.

2) TASI (tributo per i servizi indivisibili) abolita per l’anno 2018 sulle abitazioni principali, pertinenze ed assimilati per Legge e per Regolamento è quindi applicabile solo per:

  • i fabbricati rurali ad uso strumentale assoggettati all’aliquota dello 0,1%;
  • i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita (beni merce), non locati, assoggettati all’aliquota dello 0,1%;

Si indicano di seguito scadenze e modalità del pagamento dei predetti tributi IMU e TASI:

  • per l’IMU la prima rata di acconto scade il 16.06.2018 e la rata a saldo il 16.12.2018. Il calcolo ed il versamento dell’imposta dovuta sono onere del contribuente. Per un servizio di cortesia all’utenza, l’ufficio tributi è a disposizioneper il calcolo della stessa e per la predisposizione del modello di pagamento F24, previo appuntamento telefonico a partire dal 15.05.2018. E’ altresì possibile utilizzare il software CALCOLOIMUONLINE messo a disposizione sul sito www.comune.nibionno.lc.it che sarà attivo indicativamente dalla seconda metà del mese di maggio 2018;

  • per la TASI che, come sopra comunicato per il 2018, non è più dovuta per l'abitazione principale e pertienenze, la prima rata di acconto scade il 16.06.2018 e la rata a saldo il 16.12.2018. Il calcolo ed il versamento dell’imposta dovuta sono onere del contribuente. Per un servizio di cortesia all’utenza, l’ufficio tributi è a disposizioneper il calcolo della stessa e per la predisposizione del modello di pagamento F24, previo appuntamento telefonico a partire dal 15.05.2018. E’ altresì possibile utilizzare il software CALCOLOTASIONLINE messo a disposizione sul sito www.comune.nibionno.lc.it che sarà attivo indicativamente dalla seconda metà del mese di maggio 2018;

L’ufficio tributi è a disposizione per chiarimenti al numero 031/690626 dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30 oppure per appuntamento all’indirizzo e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.